Assegno unico per i figli, cos'è, come funziona e come ottenerlo

Dal primo luglio 2021 entrerà in vigore l'Assegno Unico per i figli, provvedimento approvato dal Senato nella data del 30 marzo 2021. L'Assegno Unico fa parte del Family Act e andrà a sostiuire i vari: bonus bebé, bonus mamma domani e assegni familiari, dal settimo mese di gravidanza e fino ai 21 anni del bambino.

L'Assegno unico mensile coprirà una cifra che andrà circa dagli 80 ai 250 Euro a seconda dell'Isee familiare. Precisiamo che i beneficiari ed importi dell'assegno unico mensile saranno delineati con decreti attuativi entro i prossimi 90 giorni.

Cosa cambia con l'Assegno Unico?

Con l'ingresso dell'Assegno Unico dal primo luglio 2021 si prevede la sostituzione graduale delle misure vigenti, tra cui premio alla nascita e all'adazione, bonus mamma domani, bonus bebè, fondo di sostegno alla natalità e assegni familiari.

Inoltre l'Assegno Unico sarà destinato a tutte le famiglie con figli, comprese quelle di lavoratori autonomi e partite iva che non potevano beneficiare degli assegni familiari.

Quanto riceverà ogni famiglia?

In attesa dei decreti attuativi che arriveranno nei prossimi 90 giorni e alle risorse disponibili, si sa con certezza che l'assegno unico sarà universale per tutte le famiglie con figli a partire dal settimo mese di gravidanza e fino a 21 anni di età. L'assegno unico sarà calcolato in base all'Isee, quindi sostenendo le famiglie meno abbienti con una cifra più cospicua e quelle più ricche con una cifra base.

L'assegno sarà maggiorato a partire dal terzo figlio, mentre aumenterà con un'aliquota fino al 30% nel caso di famiglie con figli disabili.

L'assegno per figli maggiorenni

L'assegno è concesso a figli maggiorenni solo se freqienta una percorso di formazione scolastica o professionale, corsi di laurea, tirocini o attività lavorativa con reddito inferiore a un determinato importo annuale.

Sarà destinato anche ai figli maggiorenni entro i 21 anni disoccupati, ma in cerca di lavoro presso un centro per l'impiego o che stanno svolgendo il servizio civile.

Abbiamo parlato di:
Condividi sui social