Fiabe per imparare le regole, un libro per comunicare con i propri bambini

Come aiutare un bambino a capire che deve lavarsi i denti, fare la doccia o smettere di mangiarsi le unghie? Come convincerlo che deve allacciare la cintura, quando sale in auto? Come spiegargli la necessità di mangiare frutta e verdura? Come insegnargli l'utilità
di mettere in ordine la propria stanza o di preparare la cartella?

Nel libro Fiabe per imparare le regole, Elisabetta Mauti prova a dare un supporto ai genitori per spiegare ai figli con un linguaggio che possano comprendere l'importanza delle regole.

La difficoltà nella comunicazione tra adulti e bambini è legata al modo diverso che hanno di osservare la realtà: gli adulti si basano sull'esperienza, considerano ovvie le conoscenze pregresse e si
affidano al senso comune; i bambini invece nella prima infanzia non hanno ancora sviluppato la capacità di astrazione che permetterebbe loro di comprendere quei concetti che per l'adulto sono ormai assodati.

Per creare un ponte tra questi due mondi il libro propone l'uso del linguaggio delle favole, attraverso il quale potranno essere trasferiti quei messaggi tanto difficili da comunicare in altri modi. Le favole riusciranno a raccontare il mondo dei "grandi" ai più piccoli: aiuteranno non solo i bambini a comprendere le ragioni
delle cose, ma anche i genitori a risolvere le piccole difficoltà della vita quotidiana, apparentemente poco significative, ma che rappresentano in realtà la parte centrale e più importante della vita familiare.

La proposta dell'autrice è riempire quei momenti e arricchire un istante quotidiano con il racconto di una storia di fantasia, con lo scopo di capirsi di più e meglio.

Scopo del libro è aiutare grandi e piccoli a toccare il mondo delle regole:
come trasmetterle perché siano chiare; come ottenere che vengano
comprese e rispettate. Le favole sono uno strumento utile e interessante per parlare con i bambini e sviluppare un rapporto intenso con loro.

Abbiamo parlato di:
Condividi sui social