Pasqua 2021: 10 filastrocche e poesie da usare nei lavoretti o da recitare

Arriva Pasqua! Uno dei giorni più importante del calendario cristiano, quest'anno si celebra domenica 4 aprile.

Oltre alle celebrazioni religiose, la Pasqua si festeggia in tutto il mondo anche come momento di rinascita e nell'emisfero boreale come simbolico arrivo della primavera.

I bambini aspettano con ansia le uova di cioccolato da scartare, per fare cacce al tesoro e per gustarle e trovare regali. Sono molte le tradizioni in cui si utilizzano anche le uova classiche, per realizzare disegni e decorazioni.

In occasione della Pasqua abbiamo raccolto alcune delle più belle poesie e filastrocche di autori noti, da Rodari a Piumini, da Pascoli a Gozzano, da utilizzare nei lavoretti o da far imparare ai più piccoli.

Scopri anche le filastrocche in inglese e le poesie di Pasqua d'autore

Dall'uovo di Pasqua - Gianni Rodari

Dall'uovo di Pasqua
è uscito un pulcino
di gesso arancione
col becco turchino.

Ha detto: "Vado,
mi metto in viaggio
e porto a tutti
un grande messaggio".

E volteggiando
di qua e di là
attraversando
paesi e città
ha scritto sui muri,
nel cielo e per terra:
"Viva la pace,
abbasso la guerra".

Il Pulcino Marziano - Gianni Rodari

Ho visto, a Pasqua, sbarcare
dall’uovo di cioccolato
un pulcino marziano.

Di certo il comandante
di quell’uovo volante
di zucchero e cacao
con la zampa ha fatto ciao.

E il gatto, per la sorpresa,
non ha detto neanche: “Miao”.

Campane di Pasqua - Gianni Rodari

Campane di Pasqua festose
che a gloria quest’oggi cantate,
oh voci vicine e lontane
che Cristo risorto annunciate,
ci dite con voci serene:
“Fratelli, vogliatevi bene!

Tendete la mano al fratello,
aprite la braccia al perdono;
nel giorno del Cristo risorto
ognuno risorga più buono!”

E sopra la terra fiorita,
cantate, oh campane sonore,
ch’è bella, ch’è buona la vita,
se schiude la porta all’amore.

È arrivato un treno carico di...- Gianni Rodari

É arrivato un treno carico di …
Il quarto vagone è riservato
a un pasticcere rinomato
che prepara, per la Pasqua,
le uova di cioccolato.

Al posto del pulcino
c’è la sorpresa.
Campane di zucchero
suoneranno a distesa.

È Pasqua - Roberto Piumini

Alla Pasqua
Dell’anno passato
Un palloncino
Mi era scappato.

Mi era scappato
Nell’alto del cielo,
Io lo guardavo
E piangevo piangevo.

Anche quest’anno
Un pallone è volato
Ma io ho riso
Felice e beato.
Il palloncino
È andato lassù
Ma io quest’anno
Non piango più.

L'ulivo benedetto - Giovanni Pascoli

Oh, i bei rami d’ulivo! chi ne vuole?
Son benedetti, li ha baciati il sole.
In queste foglioline tenerelle
vi sono scritte tante cose belle.

Sull’uscio, alla finestra, accanto al letto
metteteci l’ulivo benedetto!
Come la luce e le stelle serene:
un po’ di pace ci fa tanto bene.

Pasqua - Guido Gozzano

A festoni la grigia parietaria
come una bimba gracile s’affaccia
ai muri della casa centenaria.

Il ciel di pioggia è tutto una minaccia
sul bosco triste, ché lo intrica il rovo
spietatamente, con tenaci braccia.

Quand’ecco dai pollai sereno e nuovo
il richiamo di Pasqua empie la terra
con l’antica pia favola dell’ovo.

È Pasqua - Cesare Zavattini

Anche il sole stamane
è arrivato per tempo,
anzi con un leggero anticipo.
Anche io mi sento buono,
più buono del solito.

Siamo tutti un po’ angeli oggi
mi pare quasi di volare
leggero come sono.

Esco di casa canticchiando,
voglio bene a tutti.

Pasqua - Ada Negri

E con un ramo di mandorlo in fiore,
a le finestre batto e dico: “Aprite!
Cristo è risorto e germinan le vite
nuove e ritorna con l’april l’amore.

Amatevi tra voi pei dolci e belli
sogni ch’oggi fioriscon sulla terra,
uomini della penna e della guerra,
uomini della vanga e dei martelli.

Aprite i cuori. In essi irrompa intera
di questo dì l’eterna giovinezza”.
Io passo e canto che la vita è bellezza.
Passa e canta con me la primavera.

Pasqua - Renzo Pezzani

Ogni nube nel turchino
sembra un angelo in cammino:
primavera è nelle cose:
ogni siepe ha le sue rose.

Dentro il cor la pace vive.
Squilla intorno il campanile.
Dal sepolcro come un fiore
torna al ciel nostro Signore;
ogni bimbo guarda su
e nel ciel vede Gesù.

Condividi sui social