Prime Storie a Fumetti, inediti Disney per lettori dai 5 ai 7 anni

Da mercoledì 26 maggio arriva in libreria con un’importante novità
Disney, pensata per i lettori in erba, tra i 5 e i 7 anni: Prime Storie a Fumetti, la nuova collana nata per avvicinare i più piccoli alla lettura attraverso il fumetto.

Il nuovo progetto editoriale Disney Libri viene inaugurato da due titoli, Disney Princess Giornate Speciali e Disney Amici e Risate.
Si tratta di una collana del tutto nuova per il panorama a fumetti Disney. Partendo dalla premessa che sin dalla prima infanzia i bambini sono abituati a percepire il mondo visivamente, le storie enfatizzano la dimensione visiva del fumetto: ecco quindi strisce semplificate, personaggi molto espressivi e testi essenziali nei balloon, che
esprimono un umorismo semplice, ma al contempo efficace, e che i bambini sanno cogliere molto bene.

Nel fumetto, i character si trovano a vivere situazioni quotidiane divertenti e fortemente ironiche, che i piccoli lettori possono facilmente comprendere e riconoscere e che diventano così anche strumento di apprendimento. I volumi hanno storie di lunghezza e temi variabili e sono adatte anche a chi si approccia al fumetto per la prima volta.

«Il fumetto è sempre più un media che abbraccia ogni generazione, dai bambini agli adulti, e sta crescendo in modo significativo», spiega Veronica Di Lisio, Direttore editoriale Disney Libri per
Giunti. «A fronte di questo trend inarrestabile, abbiamo provato a pensare a un prodotto che potesse rappresentare una sorta di avvicinamento alla lettura e un allargamento dell’offerta tra i libri illustrati della primissima infanzia e i primi libri di lettura.
Ecco quindi nascere Prime Storie a Fumetti, ricche di accorgimenti stilistici e narrativi che sono di grande stimolo alla decodifica della realtà, lettura e interiorizzazione da parte dei giovanissimi, oltre che un bel momento di lettura e condivisione in famiglia».

L’importanza del fumetto per i più piccoli è confermata anche da una recente ricerca qualitativa svolta da Kids International. Dalle interviste svolte a bambini di età compresa tra i 5 e gli 8 anni e alle loro mamme, emerge che questo mezzo è considerato, per loro che sono nati
nella cultura dell’immagine, come molto affascinante e vicino. La ricerca dimostra che fin da piccolissimi, 5-6 anni, i bambini sono molto attratti dal fumetto (il 60% del campione) e lo apprezzano per il forte impatto visivo, amano riconoscere i personaggi protagonisti e viaggiare
con la fantasia attraverso queste storie. Il fumetto è considerato una vera e propria esperienza.

I bambini più grandi invece, lo considerano come un mezzo per vivere avventure: amano ritrovare nelle storie temi diversi, di azione, anche di attualità. Dalla ricerca emerge infine che questo target è più precoce rispetto alle generazioni precedenti, dimostrando un maggiore interesse nei confronti di vignette e balloon: nativi digitali, per loro carta e disegno rappresentano una sorta di magia nella quale avventurarsi ed esprimono la necessità di provare subito interesse per la storia che devono leggere.

Disney Princess Giornate Speciali è interamente dedicato alle principesse Disney: dalle famosissime Biancaneve, Cenerentola, Ariel alle più recenti Tiana e Merida. Le amate eroine vivono avventure di tutti i giorni, che mettono in luce in chiave ironica e divertente le loro
passioni, ma anche il loro modo di affrontare la quotidianità insieme ai propri cari e agli amici.

Le principesse, proprio come le lettrici, sono ragazzine, con pregi e difetti tipici della loro età. In coda al volume, sono anche presenti le schede che raccontano per immagini le caratteristiche
delle 12 Princess. Il secondo titolo, Amici e Risate, è una raccolta di storie ispirate ad alcune recenti serie e film Disney: Zootopia, 101 Dalmatians Street, Frozen, Gli Incredibili. Anche in questo caso, i personaggi sono alle prese con simpatiche avventure e scoperte tratte dalla loro quotidianità.

I protagonisti sono sempre i bambini o cuccioli: nelle storie di Frozen, per esempio, gli amati Kristoff, Anna ed Elsa, sono mostrati nell’epoca della loro infanzia, così da essere ancora più vicini al lettore ideale del libro.

Abbiamo parlato di:
Condividi sui social